Lee Load Master e i problemi con gli inneschi

Lee Load Master e i problemi con gli inneschi
4.8 (95%) 8 voti

Con le presse progressive della Lee, la Pro 1000 e la Load Master, molto spesso si incontrano problemi sul sistema innescante. Alcuni proprietari le abbandonano in favore di altre marche, tuttavia nettamente più costose e a mio parere meno complete e versatili delle presse Lee.

Questo articolo è una integrazione al video sui suggerimenti generali da seguire che puoi trovare cliccando qui.

Vediamo quindi come è possibile risolvere il problema degli inneschi o per lo meno renderlo una rarità o un eccezione durante il processo di ricarica attraverso alcuni semplici suggerimenti facilmente implementabili.

Per ingrandire le immagini, cliccaci sopra!

Tenere pulita la pressa

Partiamo ovviamente dal presupposto che una pressa pulita e lubrificata sulle parti di movimento garantisce il funzionamento ottimale. Nello specifico degli inneschi bisogna assicurarsi che:

 

  1. La slitta (1) sia asciutta e pulita (mai utilizzare olii o grassi!) in modo da garantire il corretto scivolamento degli inneschi. C’è chi suggerisce lubrificanti secchi come ad esempio la grafite, sinceramente l’ho provato ma non ha comportato grandi miglioramenti. Una slitta ben pulita è la soluzione più economica ed ottimale.
  2. In particolare assicurarsi che il foro d’uscita inneschi (2) e il braccio che li porta in avanti (3) scorra senza difficoltà e sia ben pulito.
  3. Anche il pistoncino di carico dell’innesco (4) (e il suo alloggiamento) deve essere pulito e asciutto, non lubrificato.
  4. Lo shellplate (5 , vista da sotto) deve essere asciutto e può avere una leggera lubrificazione nella parte inferiore, purchè non vada a contatto con gli inneschi (quindi più concentrata verso il centro)

Problema inneschi Lee Load Master - Pulizia

Dente di chiusura

Il dente che va a trattenere il bossolo nella fase di innescatura non è abbastanza stretto. In generale ricordiamoci che nella Lee Load Master possiamo tenerli anche più internamente possibile nello shellplate, quando passerà il bossolo saranno perfettamente allineati autmaticamente!

Problema inneschi Lee Load Master - Denti chiusura shellplate

Piatto porta-inneschi

Gli inneschi non scendono per magia bensì per gravità. Ecco che quindi più ce ne sono nel piatto più peso viene esercitato verso il basso e di conseguenza minor sforzo sarà richiesto per farli scendere. Un piatto porta inneschi vuoto è un segnale di allarme, è sempre bene avere almeno 50 inneschi all’interno del piatto per evitare problemi di mancata discesa degli inneschi. Personalmente ho riscontrato che comunque se il piatto è vuoto ma la slitta è piena non si verificano particolari problemi di approvvigionamento. Questo mi consente di sfilare il piatto e aggiungere ulteriori inneschi senza la difficoltà di re-inserimento del piatto. Infatti quando la parte più larga della slitta (dove viene incastrata la bocca del piatto per intenderci, segnata nell’immagine con la X) è occupata da 1-2 inneschi, l’inserimento del piatto rinpinguato è molto difficolosa. Personalmente vado a caricare ulteriori 1-2 colpi in modo da “liberare” la sede dell’incastro e inserire agevolmente il piatto riempito.

Problema inneschi Lee Load Master - Innescatore

Nota: la Lee ha sviluppato un nuovo porta inneschi quest’anno. Purtroppo non è ancora disponibile ma sembra avere delle interessanti funzionalità come l’ON/OFF e la forma quadrata quando aperto. Agevolerebbe notevolmente tutte le operazioni pertanto non vedo l’ora di acquistarne uno!

Pressione della leva

Capita che i novizi delle presse progressive facciano un uso scorretto del braccio di leva, perchè principalmente provengono da presse monostazione. Questo però va evitato in special modo con la Lee Load Master, poichè come vedete nell’immagine vi sono due sporgenze (segnate in foto con il blu) che vanno a “shakerare” il piatto degli inneschi, andando a distribuirli in maniera ottimale e assicurando una discesa garantita.

Quando il carrier (ossia il “porta shell plate”) viene alzato e abbassato, il pezzo segnato in giallo va a scontrarsi con le sporgenze e ciò comporta il movimento degli inneschi all’interno del piatto che si distribuiranno ottimamente. Se alziamo/abbassiamo la leva pian piano e con tutte le cautele ciò non avviene e si possono quindi creare degli “spazi vuoti” oppure degli incastri sul piatto. Questa è la causa della maggior parte dei problemi che si verificano con la Load Master e gli inneschi. Ricordiamoci quindi di essere decisi nei movimenti della leva!

Problema inneschi Lee Load Master - Shaking

Impostazione delle matrici (dies)

La Load Master non a caso offre 5 stazioni utilizzabili. Ci siamo chiesti sicuramente come mai è prevista la possibilità di inserire una matrice (die) nella stazione riservata all’innescatura della cartuccia. La risposta risiede nel fatto che lo shell plate a volte *potrebbe* non allineare perfettamente il bossolo con il pistone guida-innesco. Come risolvere? La soluzione è andare a decapsulare (quindi rimuovere il vecchio innesco) nella prima stazione utilizzando il Lee Universal Decapping Die il quale va a effettuare la sola rimozione dell’innesco ma non effettua nessun tipo di ricalibratura. Il Sizing Die (ricalibratore) va invece posizionato nella seconda stazione. Quindi nella prima stazione togliamo l’innesco spento e nella seconda andiamo ad effettuare sia l’inserimento del nuovo innesco che la ricalibratura. Questo ovviamente assicura un perfetto allineamento del bossolo e il problema sarà risolto definitivamente. Anche questa è una delle cause dei maggiori problemi degli inneschi con le presse progressive Lee.

Per l’impostazione del sizing die si seguono le classiche istruzioni, non cambia nulla il fatto che esso sia in prima o seconda stazione. L’investimento da fare per la matrice aggiuntiva è davvero ridicolo (una decina di euro!) ed è comunque utilizzabile per tutti i calibri (pistola o carabina) ed è sempre bene averne uno tra le proprie matrici!

Problema inneschi Lee Load Master - Decapping Die

Indexer

Il problema spiegato nel precedente titolo potrebbe però essere causato da un disallineamento dell’indexer ovvero lo shellplate quando gira non raggiunge correttamente la posizione. Come dall’immagine ciò può essere dovuto a:

  1. Scarsa pulizia, in primis. Smontate lo shellplate e verificate, ci vuole un solo secondo!
  2. Dado di chiusura (1) non ben stretto.
  3. Laminetta dell’espulsore (2) non correttamente posizionata (nell’immagine è ben posizionata, il “dente” riquadrato in giallo deve sempre andare a finire in uno degli avvallamenti!).
  4. Dado del pistone (3, vista da sotto) allentato: in questo caso con una chiave andate a stringerlo (non deve essere eccessivamente stretto ma nemmeno svitabile a mano!!).

Problema inneschi Lee Load Master - Indexer

Aggiornamento del 23.10.2016

img_20161023_101942Se vi capita che gli inneschi si mettano di traverso con il plate 1S o 19S come in foto allora il problema è l’allineamento del piatto. Provate, a braccio completamente abbassato a muovere il plate. Se vi è un po’ di gioco allora il problema è questo! Risolverlo è facilissimo: controllate che il dado di chiusura (1) sia ben stretto come precedentemente indicato, se questo non risolve il problema allora prendete il pistoncino gira-piatto e svitate di un giro la farfalla. Rimettete il pistoncino al suo posto quindi testate nuovamente il gioco del piatto, se è necessario date un ulteriore giro alla farfalla finchè il gioco non sarà completamente eliminato.

Azionamento del pistone e reset

L’innesco viene alimentato se vi è un bossolo che transita tra la prima e la seconda stazione attraverso il braccio (1) che viene proprio azionato al momento del passaggio. Alla seconda stazione, nel momento in cui il carrier viene alzato, il pezzo marcato con il numero (2) va a sbattere contro la testa della vite (3) e solleva quindi il pistone dell’inserimento innesco. La vite (3) se più abbassata o alzata determina anche la profondità alla quale viene messo l’innesco nel bossolo. Più è bassa più il pistone si alza più l’innesco sarà inserito in profondità (e viceversa). Quando il carrier si alza inoltre viene azionato il reset del braccio (1) attraverso il “punteruolo” marcato con il numero (4).

Problema inneschi Lee Load Master - Braccio innesco consenso
Problema inneschi Lee Load Master - Profondita innesco
Problema inneschi Lee Load Master - Reset Braccio innesco

Diventa quindi fondamentale che questi due componenti (il nr.2 e il nr.4) riescano a svolgere la loro azione in modo efficace. L’allineamento del carrier è quindi importante: le presse Lee Load Master nuove arrivano dalla fabbrica perfettamente impostate, tuttavia se l’abbiamo comprata usata oppure l’abbiamo smontata oppure abbiamo “aggiustato” il dado in fondo al pistone (vedi precedente titolo) il carrier potrebbe essere un po’ fuori allineamento.

Procediamo quindi a:

  1. Allentare (leggermente!!) il dado posto alla fine del pistone
  2. Allineare il carrier in modo che i componenti 2 e 4 siano in linea
  3. Stringere il dado posto alla fine del pistone mantenendo il carrier allineato

Andrea

…Se ti perso il primo video sui problemi e i suggerimenti generali sulla Lee Load Master clicca qui!